Stampa
Categoria: News
Visite: 469
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Clima: "Non c'è un piano B"

Si apre oggi, lunedì, in Polonia la conferenza ONU sui mutamenti climatici a tre anni dall'Accordo di Parigi

 

Il mondo deve agire unito perché non c'è un "piano B". Lo ha detto il viceministro dell'ambiente polacco, Michal Kurtyka, in vista dell'apertura della conferenza ONU sul clima (COP24), in programma fino al 14 dicembre 2018 a Katowice. Oggi, lunedì 3 dicembre 2018, inizierà la discussione con i capi di Governo e i ministri. I padroni di casa auspicano che i lavori producano una dichiarazione che garantisca una "giusta transizione" alle industrie alimentate con fonti fossili sulla strada del taglio delle emissioni di gas serra.

Nel frattempo la Banca mondiale ha annunciato di avere impegnato 200 miliardi di dollari in aiuti ai paesi in via di sviluppo nella lotta contro il cambiamento climatico, coprendo il periodo 2021-2025 e andando a raddoppiare l’attuale piano quinquennale per combattere i mutamenti del clima.

Tre anni dopo l’Accordo di Parigi il mondo economico ha sviluppato gli sforzi per contrastare i cambiamenti climatici. Ma il ritmo è comunque troppo lento per raggiungere l’obiettivo di un riscaldamento limitato a 2°, o almeno a 1,5°. Da un lato si è constatato un aumento delle energie rinnovabili con un record, nel 2017 di 178 GW di capacità installata, soprattutto grazie al solare e all’eolico. Questi progressi sono però ancora insufficienti per sopperire al fabbisogno mondiale di energia e le fonti rinnovabili si trovano comunque in difficoltà ad imporsi su quelle fossili, soprattutto nei settori dei trasporti e del riscaldamento.

Malgrado le pressioni per un radicale cambiamento, le tasse sulle energie fossili, l’aumento dei veicoli a propulsione “verde” e i progetti poco ecologici che non vengono più finanziati, le emissioni di CO2, dopo circa 3 anni di stabilità, sono ripartite verso l’alto nel 2017 e sembra che lo saranno anche per il 2018.

Servizi radio e tv sull'apertura del COP24
Fonte: RSI